share on facebook share on twitter share on g+ pin it on pinterest

04 novembre 2013

Il profumo? Tutto d'un pezzo!

Tre buoni motivi per tradire i profumi tradizionali con quelli solidi.

Partiamo da un punto fermo, anzi solido: il profumo non ha sempre avuto una forma liquida. Dagli egizi in poi le primissime profumazioni erano a base di cere e quindi avevano una consistenza cremosa. Poi sono arrivate le basi alcoliche e i profumi in crema sono andati in soffitta. Ma da oggi sono tornati e noi di In Blog vogliamo convincervi che sono molto meglio dei tradizionali. Come? Con tre validi motivi.

UNO: sono più delicati sulla pelle. L’alcol, si sa, tende a seccare la pelle o comunque ad aggredirla. I profumi solidi invece sono a base di cere che idratano e ammorbidiscono l’epidermide.

DUE: sono più persistenti. Avete idea di quanto profumo si disperde quando lo applicate con i tradizionali spray? Al contrario il profumo solido rimane tutto sulla vostra pelle. Inoltre le cere assicurano una gradevole persistenza.

TRE: sono più pratici. Certo: sappiamo bene che in borsetta potremmo mettere anche i classici boccetti di profumo. Ma potrebbero rompersi o peggio aprirsi. E poi spesso sono pesanti. Anche in questo caso ci viene in soccorso il profumo solido, che con le sue piccole e leggere confezioni batte il profumo tradizionale 1 a 0.

Non siete convinte? Provare per credere. Intercosmo ha creato una fantastica fragranza solidache trovate in vendita in tutti i saloni che tengono la Bouquet Collection di Voilà make-up.

tendenze make-up